Joe Rogan ha detto di essersi ‘avvelenato’ con arsenico mangiando 3 scatolette di sardine ogni sera.

Joe Rogan afferma di essersi avvelenato con arsenico mangiando 3 scatolette di sardine ogni sera.

Una foto composita del podcaster Joe Rogan accanto a un'immagine di tre lattine di sardine in scatola.
Joe Rogan ha detto che l’abitudine notturna di mangiare tre lattine di sardine ha causato un’allarme sanitario quando un test ha trovato arsenico nel suo sangue.

Dylan Buell/Luis Diaz Devesa/Getty Images

  • Il popolare podcaster Joe Rogan ha detto di avere arsenico nel sangue dopo aver mangiato troppe sardine.
  • Ha detto a Elon Musk in un recente episodio del podcast che stava mangiando tre lattine di sardine ogni sera.
  • Una dietologa ha detto che le sardine, se consumate con moderazione, sono una fonte economica e comoda di proteine ​​e grassi sani.

Joe Rogan, podcaster, comico e commentatore UFC, ha detto che mangiare troppe sardine lo ha indirettamente “avvelenato” con l’arsenico, un contaminante che può potenzialmente causare gravi sintomi di salute e persino il cancro.

In un recente episodio del suo podcast “The Joe Rogan Experience”, in cui era presente Elon Musk come ospite, la conversazione si è incentrata sui contaminanti ambientali, incluso l’avvelenamento da mercurio causato dal consumo di tonno.

“Puoi ottenere arsenico anche dalle sardine”, ha detto Rogan. “L’ho scoperto a modo mio”.

Rogan ha raccontato a Musk che inizialmente pensava che qualcuno lo stesse avvelenando quando i test del sangue hanno rivelato la presenza di arsenico nel suo sangue.

Sebbene ci fosse qualcosa di strano, non si trattava di un misterioso aggressore. Rogan ha detto che il suo medico ha identificato bassi livelli di arsenico nel suo sangue e alla fine ha determinato che era colpa delle sue abitudini notturne con le sardine.

Ricerche precedenti hanno già scoperto che le sardine possono essere soggette ad arsenico contaminanti e uno studio di caso ha documentato un avvelenamento da arsenico in un uomo di 45 anni che presentava sintomi come mal di testa e sensibilità al rumore e alla luce dopo un “consumo eccessivo” di sardine.

Rogan ha detto che aveva preso l’abitudine di mangiare “tre lattine” di sardine ogni sera come pasto veloce dopo essere tornato tardi dal club comico.

“Sono tante sardine, amico”, ha risposto Musk.

L’ospitante del podcast polarizzante non è nuovo a raccontare dettagli particolari circa alcune delle sue abitudini alimentari. Rogan in passato ha sperimentato la dieta carnivora, incentrata sul consumo esclusivo di carne (a volte con frutta e/o miele). Ha condiviso con i suoi follower che la sua esperienza iniziale è stata caratterizzata da diarrea esplosiva.

Ha detto che ha risolto con successo l’allarme per la salute legato alle sardine riducendo il consumo di pesce.

“Mi sono fatto fare gli esami del sangue un paio di mesi dopo e l’arsenico era sparito”, ha detto Rogan.

Le sardine sono una buona fonte di proteine ​​e grassi sani, dice una dietologa

Una volta relegati a una battuta odorosa nei fumetti e nelle sitcom, piccoli pesci in scatola come acciughe e sardine stanno vivendo un grande momento culturale.

Sostenuta da TikTok e persino da un negozio di lusso virale a Times Square, la tendenza delle sardine in scatola sta spingendo una nuova generazione a riscoprire il piacere semplice del pesce in scatola.

Bianca Tamburello, dietologa registrata presso FRESH Communications, ha precedentemente detto che mangia pesce in scatola da quando era poco conosciuto e ora sta diventando popolare per buone ragioni.

“Mi piace molto questa tendenza”, ha detto. “All’inizio della pandemia, la prima cosa che ho comprato sono state le sardine in scatola perché sono economiche, hanno una lunga durata e molti benefici per la salute.

Insieme ad essere una buona fonte di proteine, le sardine e altri pesci in scatola sono ricchi di acidi grassi omega-3, che possono migliorare la salute del cuore e ridurre l’infiammazione.

Gli influencer elogiano anche la comodità e l’affidabilità come altri vantaggi principali della tendenza al consumo di pesce in scatola.

Per gustare in modo sicuro il pesce di qualsiasi tipo, la FDA raccomanda di consumarlo con moderazione e di evitare varietà soggette a livelli elevati di contaminanti, tra cui mercurio e arsenico.

Le sardine, insieme al salmone, gamberi e tonno chiaro, sono considerate una scelta più sicura per consumare due o tre volte a settimana. Si consiglia di mangiare pesce come mahi mahi, halibut e snapper una volta a settimana.